Faq

 

D. I preventivi per le consulenze sono gratuiti o prevedono un rimborso spese per il sopralluogo?

R. Tutti i nostri preventivi sono gratuiti e non impegnativi. Di norma viene sempre eseguito un sopralluogo preliminare da un ns. tecnico; in alcuni casi semplici e per servizi "standard", possono essere sufficienti le informazioni raccolte per telefono o e-mail.

In casi eccezionali e solo per consulenze complesse, l’elaborazione di un’offerta può richiedere uno studio preliminare vero e proprio. I costi di elaborazione dell’offerta sarebbero comunque concordati prima con il cliente.

D. La vs. società esegue anche perizie di parte o su incarico del Tribunale (civile/penale)?

R. Di norma la figura del perito coincide con una persona fisica, pertanto non è possibile affidare l'esecuzione di una perizia, che abbia valore legale, ad una società. I tecnici ed i medici che collaborano con noi (sia dipendenti che esterni), sono però tutti iscritti ai rispettivi albi professionali (medici, ingegneri,chimici, biologi e geologi) e quindi legalmente abilitati ed autorizzati ad accettare in proprio incarichi peritali. Alcuni di loro svolgono anche funzioni di perito del Tribunale.

D. Le visite mediche periodiche dei dipendenti vengono svolte presso la vs. sede di Asti oppure a domicilio del cliente?

R. Dipende. Siamo dotati di un mezzo mobile (camper), perfettamente attrezzato anche per gli esami clinici più frequenti (audiometrie, spirometrie, prelievi del sangue e delle urine), che quindi possono essere eseguiti a domicilio del cliente con una perdita di ore di lavoro veramente minima. In genere è sufficiente che le visite riguardino 8 o 10 lavoratori perché sia economicamente più conveniente la scelta del mezzo mobile a domicilio piuttosto che effettuare le visite presso il ns. ambulatorio.

D. Sono un impresario edile ed un comune mi ha chiesto una valutazione di clima acustico relativamente ad un complesso residenziale che ho in progetto. In cosa consiste? Premetto che nei fabbricati non sono previsti negozi o altre attività commerciali che possano creare disturbo.

R. La valutazione di clima acustico, prevista ai sensi della L.R. 52/2000, consiste in una verifica di compatibilità del nuovo insediamento residenziale con il clima acustico esistente sul posto. In sostanza si tratta di effettuare, tramite una campagna di misurazione, una mappatura acustica del territorio, sia di giorno che di notte, per verificarne la compatibilità con un uso residenziale-abitativo, a garanzia dei futuri inquilini dello stabile. Lo scopo della verifica è anche quello di suggerire al progettista edile, qualora non vi abbia pensato in proprio, l'applicazione di tutti quegli accorgimenti architettonici volti al miglioramento del comfort acustico del fabbricato (disposizione delle camere da letto, potere fonoisolante dei tamponamenti e degli infissi, isolamento degli impianti). La valutazione viene richiesta in fase di concessione edilizia ed è uno strumento fondamentale quando i fabbricati devono sorgere nelle vicinanze di strutture a rischio rumore (ferrovie e vie ad alto scorrimento, centri commerciali, locali notturni e stabilimenti industriali, ecc). Per avere valore legale deve essere a firma di un tecnico competente in acustica ambientale.

 



cod. fisc. e pIVA 01130400052 Reg. Imp. Asti AT 0058357

Iscriz. trib. Asti n° 8357 Reg. Soc. 8040 C.C.I.A.A Asti n° 79864

Cap. Soc. € 99.960,00 i.v. - workservice@work-service.com

 

Copyright © 2010 - Work Service srl